Samsung Innovation Camp: presentati i project work finalisti e i vincitori per l’Università degli Studi di Cagliari

on 17-12-2020
Share open/close
URL copiato.

Cagliari, 17 dicembre 2020 – oggi si è tenuta la cerimonia virtuale di chiusura della terza edizione di Samsung Innovation Camp per l’Università degli Studi di Cagliari (la prima per l’ateneo sardo), con la premiazione dei gruppi che hanno presentato i migliori project work alle due aziende locali coinvolte nel progetto di Innovation Camp, Gruppo MutuiOnline e Fluorsid.

 

L’iniziativa, sviluppata da Samsung Electronics Italia in collaborazione con Randstad, è nata con l’idea di accompagnare gli studenti delle università pubbliche italiane in un percorso formativo sull’innovazione, per trasformare il futuro in presente, e aprire nuovi scenari professionali in ambito digitale.

 

Per la fase finale di Innovation Camp all’Università di Cagliari, sono stati selezionati i migliori progetti, scelti tra gli oltre 125 studenti e neo-laureati partecipanti nella sola università sarda, e analizzati sulla base della qualità della proposta che hanno sviluppato in risposta ai business case commissionati da Gruppo MutuiOnline e Fluorsid, le due eccellenze imprenditoriali che hanno aderito in questi mesi all’iniziativa in collaborazione con l’Università.

 

I progetti vincitori:

 

  • Gruppo vincitore per il Project Work di Gruppo MutuiOnline: in qualità di giudice dei project work, la Società ha chiesto agli studenti di progettare una piattaforma volta al miglioramento dell’esperienza di smart working dei dipendenti, che consenta una facile collaborazione e un costante automonitoraggio delle proprie performance. Il Gruppo ha inoltre offerto assistenza costante e diretta agli studenti per la creazione del progetto tramite appuntamenti settimanali. Il team vincitore per il Gruppo MutuiOnline è stato il gruppo RAM: gli studenti hanno convinto l’azienda con un’idea creativa originale, perfettamente calata nel contesto del business di Gruppo Mutui OnLine. La piattaforma di engagement crea un’ambientazione coinvolgente e propone diverse funzionalità che contribuiscono a creare un’esperienza di lavoro produttiva e sostenibile per i dipendenti.

 

  • Gruppo vincitore per il Project Work di Fluorsid: l’azienda ha chiesto agli studenti di ridisegnare il processo di accoglienza e scarico delle materie prime all’interno dei siti operativi, con l’obiettivo di automatizzarne tutte le fasi. Il team vincitore per Fluorsid è stato il Gruppo 1: gli studenti hanno progettato un sistema basato sull’intelligenze artificiale, che permette a Fluorsid di automatizzare tutte le fasi di ricezione e accoglienza delle merci. Il gruppo ha colpito per la capacità di analisi del contesto e per lo studio approfondito delle tecnologie dei processi coinvolti.

 

Alla cerimonia hanno partecipato il prof. Gianni Fenu, Delegato Rettorale all’ICT dell’Università degli Studi di Cagliari, Anastasia Buda, Corporate Social Responsibility Manager di Samsung Electronics Italia, Luca Delaini, Responsabile Operations Continuous Improvement e Paola Casu – Operations Continuous Improvement di Gruppo MutuiOnline, oltre a Daniele Tocco, Direttore dello stabilimento di Cagliari, Stefano Melis, CMO e membro del CdA, Nicola Ariu, HR Manager, e Davide Schirru, Addetto HR di Fluorsid.

 

 

 

 

Samsung Innovation Camp: i dettagli del progetto all’Università degli Studi di Cagliari

Anche per la terza edizione, il principale obiettivo di Samsung Innovation Camp è quello di integrare la formazione universitaria con un itinerario unico attraverso la tecnologia, l’innovazione digitale e le imprese del territorio. Grazie a questa iniziativa, gli studenti di Cagliari hanno avuto modo sia di avvicinarsi al loro futuro professionale imparando nuove competenze di business, marketing e digital strategy, particolarmente richieste dal mondo del lavoro attuale, sia entrare in contatto con le aziende locali, per portare innovazione nei principali settori economici del nostro Paese.

Ogni studente di Innovation Camp ha avuto la possibilità di creare un mix vincente tra i concetti appresi durante il proprio percorso di studi universitari e le competenze acquisite grazie a questo progetto, nonché di metterle in pratica collaborando direttamente con le aziende, selezionate per dare l’opportunità agli studenti di conoscere le realtà del loro territorio e di confrontarsi con temi/project work reali.

 

I migliori 60 studenti, classificati in base al punteggio ottenuto nei test al termine dei moduli previsti per la prima fase del percorso di Innovation Camp, hanno avuto accesso alla seconda fase di formazione in aula presso l’università, dove hanno potuto seguire le lezioni tenute da un docente dell’ateneo, che ha approfondito i contenuti affrontati nei moduli online, e da professionisti Samsung e Randstad, che hanno tenuto degli interventi formativi rivolti agli studenti. Durante le lezioni, le aziende Gruppo MutuiOnline e Fluorsid, hanno assegnato ciascuna un project work sul tema dell’innovazione nel proprio settore di operatività.

 

Gli studenti hanno avuto la possibilità di svolgere il project work riuniti in gruppi multidisciplinari, al fine di favorire il lavoro di squadra e la collaborazione tra profili con competenze complementari. L’evento di chiusura ha rappresentato l’ultimo step di questo percorso, durante il quale gli studenti che hanno elaborato i project work migliori hanno condiviso il proprio lavoro con i dipendenti delle aziende, i rappresentanti di Samsung, di Randstad e dell’ateneo.

 

Samsung Innovation Camp, terza edizione: i principali numeri dell’iniziativa

 

In tutta Italia, sono stati oltre 12.000 gli studenti registrati alla piattaforma di Samsung Innovation Camp, con un buon equilibrio tra ragazzi (48%) e ragazze (52%), a dimostrazione di un interesse per le discipline legate ai lavori digitali paritetico tra uomini e donne. Oltre agli studenti in corso, hanno partecipato con entusiasmo anche molti neolaureati, che hanno raggiunto il 20% degli iscritti totali.

 

I moduli e le lezioni della terza edizione di Samsung Innovation Camp hanno offerto ai ragazzi un tipo di formazione assolutamente trasversale, rilevante indipendentemente dal corso di studi, elemento che ha ribadito ancora di più che oggi le competenze digitali sono assolutamente fondamentali in qualsiasi ambito professionale. Questo dato è confermato dal fatto che gli iscritti provengono da più di 20 aree di studio diverse, tra le quali le principali sono state: economia e finanza; ingegneria; comunicazione; lingue e mediazione culturale; marketing; scienze giuridiche e scienze politiche.

 

“Da quasi 30 anni la nostra azienda si impegna in Italia per la diffusione della cultura dell’innovazione e del digitale. Con la terza edizione di Samsung Innovation Camp, che quest’anno ha registrato ancora più entusiasmo e partecipazione tra gli studenti italiani, abbiamo cercato di fornire a tutti i ragazzi strumenti utili e competenze aggiornate per affrontare al meglio il mondo del lavoro, sempre di più alla ricerca di professionisti dotati del giusto mix tra soft skill e competenze digitali. Anche quest’anno, siamo riusciti a costruire, insieme ai nostri partner e al Politecnico di Milano, un solido ecosistema di formazione e collaborazioni con le realtà aziendali del territorio, che hanno aiutato i giovani universitari coinvolti nei corsi e nei project work ad essere ancora più qualificati e competitivi, per cogliere al meglio le sfide professionali del futuro” commenta Anastasia Buda, Corporate Social Responsibility Manager di Samsung Electronics Italia.

 

“Siamo molto orgogliosi di prender parte a un progetto ambizioso come questo, rivolto alle nuove generazioni e al mondo dell’Università, convinti del grande valore della formazione e della ricerca” – commenta Stefano Carta, Deputy CEO e Responsabile dell’Innovation Center di Gruppo MutuiOnline. “Per fare innovazione occorrono oggi più che mai competenze tecniche, idee e creatività, ma anche la capacità di trasformare in preziose opportunità anche difficoltà legate a contingenze esterne, come sta accadendo in questo particolare periodo storico. Da sempre il tratto distintivo di Gruppo MutuiOnline risiede nel ricercare l’innovazione e nell’avere la spinta imprenditoriale per realizzarla. Con il nostro Innovation Center abbiamo raccolto negli anni, in gran parte proprio nelle due sedi sarde, tutti i nostri talenti altamente qualificati che si occupano di innovazione, da quella di processo a quella tecnologica, passando per la Robotic Process Automation, l’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning, e il rapporto con l’università è uno dei pilastri fondamentali della nostra strategia”.

 

“Le occasioni di confronto e collaborazione con il mondo accademico, che interessano attivamente il percorso degli studenti, sono sempre da incoraggiare. Per questo siamo molto contenti di avere sposato un progetto di tale valore. Vedere tanti giovani impegnati in un’esperienza utile a interagire con realtà affermate a livello internazionale è qualcosa che ripaga di ogni sforzo e induce all’ottimismo per il futuro. Tutti siamo consci di quanto il periodo attraversiamo da molti mesi sia complicato, senza precedenti e denso di cambiamenti. Nonostante ciò si è riusciti a portare avanti l’iniziativa, trasformando le criticità del momento in opportunità grazie al lavoro di ogni componente alla quale vanno i più grandi complimenti e ringraziamenti”, commenta Stefano Melis, CMO e membro del CdA di Fluorsid

 

Il prof. Gianni Fenu delegato del Rettore in materia di ICT dell’Università degli Studi di Cagliari commenta: “Le attività, come quella formativa che oggi si chiude, svolte nell’ambito della Convezione con Samsung si inquadra in un contesto di rafforzamento di sinergie con quel mondo produttivo, di cui Samsung è leader di settore, sensibile alle diverse articolazioni della crescita delle professionalità sul territorio. L’impiego di canali di coinvolgimento dei neolaureati e dei laureandi in un percorso di maturazione delle competenze e delle conoscenze, condotto attraverso un programma che vede, in prima linea, anche aziende locali, non può che esser visto con favore dall’Università, che, nell’alta formazione, ha uno dei pilastri della propria missione istituzionale.”

 

 

Media center > Comunicati stampa

Azienda > Responsabilità sociale

Azienda > Tecnologia

Scarica

  • SamsungInnovationCamp_Logo.png

In caso di problemi relativi al servizio clienti, accedere a samsung.com/it/support per ricevere assistenza.
Per richieste di informazioni, i media possono contattare ufficio.stampa@samsung.com.

Scopri le ultime notizie su Samsung

Ulteriori informazioni
Vai all'inizio